giovedì 15 maggio 2014

scrittori a Pinerolo

http://www.flickr.com/photos/120332833@N02/13149647264

Ritratti di poeti e scrittori lontani che amano Pinerolo Discepoli delle Muse innamorati della Città del Pino
La nostra Pinerolo è una cittadina che racchiude luoghi suggestivi, di grande fascino, che furono apprezzati da celebri scrittori come il Bandello e il De Amicis, il Pellico e il Giacosa. Spesso, invitati dai poeti locali, che sono numerosi, giungono anche autori di altre regioni, i quali, soggiornando più volte a Pinerolo, hanno avuto modo di apprezzarne i tesori, come la Piazza del Duomo, il colle di San Maurizio con la basilica e il santuario, il Palazzo degli Acaja, la collina di Santa Brigida, la chiesa antica di San Verano ad Abbadia Alpina. Vogliamo ricordare alcuni di questi autori, i quali, con i loro scritti, sono già stati anche ospitati sulle pagine del nostro “Monviso”. Il siciliano Filippo Solito Margani, nato a Niscemi, è uno dei più schietti amanti della nostra città. Vi ha soggiornato più volte, ospite di amici poeti, e qui ha presentato alcuni suoi libri: i racconti popolari di “Cantalanotte” e i “Racconti per la sera”, la raccolta di poesie “L’età perduta”. Filippo Solito è appassionato di cultura e tradizioni popolari e dirige una fanzine letteraria, il cui titolo è “L’Archivio della Memoria” alla quale collaborano molti poeti del Pinerolese. Speriamo di averlo presto di nuovo tra noi. Un altro siciliano che frequenta periodicamente la nostra città è Gianni Notaro, di Palermo, appassionato di cinema e letteratura, Notaro ha appena pubblicato con la casa editrice pinerolese Hogwords, un libro di racconti molto avvincente, dal titolo “Favole senza zucchero”, che verrà presentato a Pinerolo in autunno. Di casa a Pinerolo è ormai, da molti anni, il poeta di Imperia Gianni Donaudi, che ha abitato a Torino per trent’anni e che ora è tornato a risiedere nella città natale. Donaudi, che è autore di un libro di racconti, dirige anche la fanzine “Emozioni”, alla quale partecipano con i loro scritti, molti poeti del Pinerolese e della provincia di Torino. Donaudi soggiorna periodicamente nella nostra città, dove ha parecchi amici, partecipando anche ad iniziative culturali, come il Premio Letterario “Città di Luserna San Giovanni” organizzato dallo Spazio Artistico Myo-Sotis. Anche il poeta e pittore abruzzese Ettore Le Donne è stato ospite nella nostra città, in occasione di un bell’incontro letterario, nel 2008, a cui presero parte anche Filippo Solito, Gianni Donaudi e Pier Luigi Verrua. Ettore Le Donne è un pittore affermato dell’Iperspazialismo, ha pubblicato un libro di versi dal titolo “Stanze dell’ascolto di Angela” ed è il creatore della fanzine “L’Oracolo”, una pubblicazione culturale che si occupa in particolare di arti figurative, mostre e letteratura. Nel tempo, inoltre, sono stati ospitati a Pinerolo anche autori come il poeta toscano di origini napoletane Maurizio Piccirillo (autore di diversi libri di poesia e racconti), la pittrice e poetessa Ive Balsamo di Clavesana (Cuneo), il poeta e docente di giornalismo Enzo Sturiale (di Torino) più volte premiato al Premio Letterario Nazionale “Città di Pinerolo”, la poetessa palermitana Anna Grasso Titolo (deceduta nel 1999) e la poetessa milanese Adriana Foresto (che era anche una apprezzata scultrice, oltre che architetto), purtroppo anch’essa deceduta, tre anni or sono. Dunque, la nostra bella Pinerolo piace ai poeti e agli scrittori che vengono da fuori, e molti fanno il possibile per tornarvi presto a soggiornare. Forse, oltre che Città della Cavalleria, non sarebbe ora di rendersi conto che Pinerolo è anche Città della Poesia? Fabrizio Legger

Nessun commento:

Posta un commento